GUIDARE IN MAROCCO: CONSIGLI PER UN ON THE ROAD

guidare in Marocco

In questo articolo vogliamo sfatare il mito che guidare in Marocco è un’impresa impossibile e lasciarvi una guida completa con consigli per un on the road in autonomia. Tips utili su dove noleggiare l’auto, come evitare multe e come viaggiare sicuri.

INTRO

Appena tornati dal nostro viaggio in Marocco di 2 settimane (puoi trovare l’itinerario completo qui), la prima cosa che abbiamo voluto fare è scrivere questo articolo per aiutare chiunque volesse esplorare questa bellissima Terra in autonomia, noleggiando un’auto. Prima di partire eravamo pieni di paure riguardo il guidare in Marocco, perché online avevamo trovato quasi solamente giudizi negativi sul poter guidare “in sicurezza” in questo Paese. Praticamente una sorta di “terrorismo” riguardo alla miriade di posti di blocco e relative multe.

In questo articolo vogliamo sfatare tutti questi pregiudizi e tranquillizzare chiunque volesse organizzare un viaggio in Marocco noleggiando un’auto.

GUIDARE IN MAROCCO-
DOCUMENTI NECESSARI PER IL NOLEGGIO

Prima di partire per una nuova meta, controllate sempre il sito della Farnesina viaggiare sicuri, e leggete accuratamente tutto ciò che è riportato su questo sito. Non solo per quanto riguarda la sicurezza, ma anche per quanto riguarda i documenti necessari.

Per guidare in Marocco, servono patente di guida italiana, patente internazionale e carta di credito a nome di chi noleggia il mezzo. Fate attenzione perchè nella maggior parte dei casi le carte di debito e prepagate non vengono accettate per i noleggi.

Consigli utili per il noleggio

Controllate anche la cifra che vi verrà bloccata al momento della consegna dell’auto, cifra che verrà sbloccata quando la riportate, nel caso non ci siano stati incidenti e/o danni. I tempi di sblocco del deposito variano da compagnia a compagnia.

La vostra carta di credito dovrà avere un Plafond che copra tale cifra che vi bloccheranno ( a mò di garanzia).

GUIDARE IN MAROCCO-
DOVE NOLEGGIARE L'AUTO

Noi abbiamo utilizzato, come facciamo quasi sempre, la piattaforma Discovercars. Se vuoi avere una guida completa con tutti i consigli relativi ad un noleggio auto, leggi il nostro articolo:

Come risparmiare sul noleggio auto.

La compagnia che abbiamo utilizzato per affittare l’auto qui in Marocco si chiama Locationauto.

La nostra scelta dopo un'attenta valutazione

Su Discovercars ha un punteggio di reviews altissimo, mentre su Trustpilot molto basso, e questo ci ha messo un pò in allarme. Inoltre i suoi prezzi erano molto più bassi rispetto alle altre compagnie. Abbiamo quindi passato molte giornate leggendo ogni singola recensione e cercando di valutare ogni più piccolo aspetto. 

Alla fine abbiamo deciso di rischiare e abbiamo optato per l’auto che su questa compagnia era di categoria maggiore, ovvero una Pegeout 208. 

Come facciamo sempre, abbiamo acquistato la copertura assicurativa aggiuntiva, in modo da stare il più tranquilli possibile.

GUIDARE IN MAROCCO-
LA NOSTRA ESPERIENZA CON LOCATIONAUTO

A viaggio terminato possiamo dire che ci siamo trovati benissimo con la Locationauto. La macchina che ci hanno dato corrispondeva a quella da noi prenotata. Era anche abbastanza nuova e con pochi chilometri. Forse non era pulitissima, ma per la cifra che abbiamo risparmiato se avessimo noleggiato con le altre compagnie (parliamo di un  risparmio di circa 250-300 euro per i 15 giorni di noleggio), ci può stare.

Non hanno un vero e proprio ufficio all’interno dell’aeroporto, ma noi abbiamo trovato, appena usciti fuori, un signore con un cartello con il nome della compagnia, che ci ha accompagnati al punto di ritiro.

LA NOSTRA PEGEOUT 208

Altri consigli per il noleggio

Come accennato prima, non hanno un vero e proprio office, ma piuttosto un container nel parcheggio.

Come da prassi, fate sempre un check accurato dell’auto e fate foto o video ad ogni graffio o danno, in modo da poter argomentare qualsiasi richiesta truffaldina al momento della riconsegna. Ma per fortuna questa volta non ce n’è stato bisogno, perché al ritorno al omento della riconsegna dell’auto, non essendoci stato alcun danno, tutto è andato liscio.

GUIDARE IN MAROCCO-
POSTI DI BLOCCO

Se si parla di consigli per un on the road in auto in Marocco, non si può non affrontare il tema scottante dei così temuti “posti di blocco”.

Allora, partiamo dal presupposto che sì, esistono davvero, e sono davvero tantissimi!

Spesso se ne trovano sia ll’ingresso che all’uscita di un paese, o anche ll’interno.

Troverete la polizia alle rotonde, agli incroci o anche in mezzo al nulla.

guidare in Marocco

Ma sono davvero cattivi?

Ma sono veramente così cattivi?

Per la nostra esperienza, la risposta è no.

A noi hanno fermato una sola volta in 14 giorni dicendo che andavamo a 68 km/h e che eravamo 8 km/h oltre il limte di 60. In realtà noi il cartello che indicava limite di 60 non l’avevamo visto…e sì che siamo stati sempre super attenti. Ma in ogni caso non ci ha chiesto neanche i documenti, e ci ha lasciati andare senza farci alcuna multa (e senza chiederci alcun compenso di denaro, come avevamo letto online qua e là).

GUIDARE IN MAROCCO-
COME COMPORTARSI QUANDO SI VEDE UN POSTO DI BLOCCO

Noi, come detto sopra, siamo sempre stati molto attenti ai limiti di velocità e li abbiamo rispettati meticolosamente, stando anche 2 o 3 km al di sotto dei limiti, proprio per evitare spiacevoli problemi.

Fortunatamente anche in Marocco c’è solidarietà tra gli automobilisti, per quanto riguarda il cercare di difendersi dalle multe. Spesso infatti si viene avvisati dalle altre auto che “fanno i fari” (accendono gli abbaglianti ), quindi a quel punto si sta ancora più attenti e ci si prepara al posto di blocco.

guidare in Marocco

Cosa fare in modo pratico

Solitamente, proprio in prossimità del blocco, ci sono a terra 3 o 4 cartelli.

Uno indica di rallentare presenza di Gendarmerie Royale, e prima o dopo si vede il cartello di limite 40 e poi quello di limite 20. A volte c’è un ulteriore cartello che indica di fermarsi.

Bisogna fare molta attenzione quando ci si avvicina al cartello 20 perché molte volte puntano il radar per verificare che si passi effettivamente a 20 km/h.

In presenza del cartello con scritto Alt, noi ci siamo sempre fermati e abbiamo aspettato che l’ufficiale ci abbia fatto segno di passare.

Se agite in questo modo non ci dovrebbe essere alcun problema.

COME SI GUIDA IN MAROCCO

In Marocco, secondo noi si guida come un pò in tutto il mondo. Nel senso che c’è chi va oltre i limiti, chi non rispetta i semafori o chi sorpassa dove non si dovrebbe. Ma sfido chiunque a non aver mai assistito ad una cosa simile anche in Italia.

La guida è a destra.

A Marrakech, come negli altri grandi centri, bisogna fare particolare attenzione, perchè come in tutte le città, il traffico è più congestionato.

Quando si passa per i paesini invece bisogna stare attenti ai carretti trainati da cavali, muli o asini. In Marocco infatti è ancora molto diffuso questo mezzo di trasporto ( spesso anche nelle città).

Nelle stradine strette, dove si passa a malapena in 2, se potete, accostatevi sempre voi, perché a volte loro non lo fanno. Probabilmente perché sono strade che fanno quotidianamente e hanno le misure molto meglio di noi.

guidare in Marocco

GUIDARE IN MAROCCO-
DOVE PARCHEGGIARE

Per quanto riguarda il parcheggio notturno, abbiamo cercato prima di tutto di prenotare alloggi che avessero il posto auto. Nel caso in cui non lo avessero, abbiamo controllato a quale distanza fosse il parcheggio custodito più vicino. 

Questo per 2 motivi: 

  • abbiamo preferito che l’auto fosse in un posto sicuro di notte 
  • per non dover fare poi infiniti km a piedi con il bagaglio, dall’auto all’alloggio.

Riguardo invece al parcheggio diurno, abbiamo sempre lasciato dei soldi (da 0,50 centesimi a 2 euro) ai posteggiatori che si avvicinavano di corsa, appena parcheggiavamo l’auto.

Laddove abbiamo trovato parcheggi custoditi, li abbiamo utilizzati. Come ad esempio il parcheggio super comodo a Marrakech, proprio sotto la Moschea Koutoubia: 10 dirham (1 euro circa) la prima ora e 1 dirham (0,10 centesimi) per le ore successive.

PERCHE' SCEGLIERE DI GUIDARE IN MAROCCO

In tutti i nostri viaggi in giro per i 5 continenti, noi abbiamo sempre scelto di spostarci con un mezzo nostro ( a noleggio ovviamente), tranne che nel nostro recente viaggio in Cambogia e Vietnam, dove abbiamo girato zaino in spalla con i mezzi.

Possiamo dire che ciò che si può vedere e “vivere” con un on the road con un mezzo proprio, non si può sperimentare con un viaggio con i mezzi.

CONCLUSIONI

Il Marocco si presta alla grande ad un on the road in auto, perché i paesaggi che si possono ammirare percorrendo i km da una destinazione all’altra, sono secondo noi forse la parte più bella del viaggio.

Si passa tra Canyon che vanno dal giallo al rosa al rosso, e poi accanto a distese desertiche sconfinate. Per non parlare delle realtà che si possono scoprire tra le campagne o i paesini di montagna. Abbiamo visto bambini che la domenica si recavano con loro mulo, a prendere l’acqua, che versavano da una sorta di pozzo, dentro 2 enormi anfore ancorate al mulo. E poi, siamo passati nel bel mezzo di mercati dove la gente del posto andava a comprare le materie prime dentro enormi sacchi di iuta, per poter fare poi i vari tipi di pane che in Marocco sono tanto usati.

2 commenti su “GUIDARE IN MAROCCO: CONSIGLI PER UN ON THE ROAD”

  1. Affermo che anche noi prima di partire lo scorso anno avevamo sentito e letto pareri molto discordanti tra loro. Tanto che alla fine abbiamo scelto di spostarci con i mezzi. Però conoscendovi e fidandomi molto di voi so che la prossima volta sceglieremo l’auto! E grazie per tutte le info 🧡

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top