CAN THO-FLOATING MARKET E KARAOKE

COSA VEDERE A CAN THO

Cosa vedere a Can Tho e il Delta del Mekong. Vi racconteremo l’esperienza più memorabile di tutto il nostro viaggio in Vietnam, tra floating market e karaoke. 2 giorni che non scorderemo mai! In questo articolo vi lasceremo tanti consigli su cosa vedere a Can Tho e i nostri suggerimenti se volete vivere anche voi un’esperienza indimenticabile.

INTRO

Can Tho è la seconda tappa del nostro viaggio in Vietnam, durato un mese. Se vuoi leggere tutte le tappe del nostro on the road, ti lascio qui il link: Vietnam: itinerario in 4 settimane.

I 2 giorni che abbiamo trascorso in questa località rimarranno per sempre impressi nella nostra mente e nel nostro cuore. Non solo per quello che abbiamo visto, ma soprattutto per le esperienze che abbiamo vissuto e le risate che ci siamo fatti.

COSA VEDERE A CAN THO

CAN THO

Can Tho è la principale città nella regione del Delta del Mekong. Si trova a ovest di Ho Chi Minh ed è raggiungibile da questa in circa tre ore e mezza di viaggio in autobus.

Can Tho è nota per i celebri mercati galleggianti. Ve ne sono numerosi lungo i fiumi e i canali tra i quali è sorta la città. Questa rete di vie d’acqua ancora oggi riveste grande importanza per l’economia della regione e dell’intero paese.

Dell’architettura storica rimane poco. Le testimonianze di maggior valore storico, artistico e culturale sono alcuni templi buddhisti e taoisti.

FLOating market di can tho

DOVE DORMIRE A CAN THO

La nostra esperienza a Can Tho è fortemente legata all’Homestay dove abbiamo soggiornato e che ovviamente vi consigliamo. Si tratta di Boutique Lodge Homestay Can Tho.

La struttura ha solo 5 camere con bagno, situate intorno ad una meravigliosa piscina. L’avere un così ristretto numero di camere è una scelta del proprietario, Tuan, il quale ci ha spiegato che in questo modo riesce ad instaurare con ogni ospite un rapporto davvero amichevole.

E infatti la sensazione che si ha, soggiornando qui, è proprio quella di stare in famiglia.

Nella tariffa della camera è incluso il pernottamento, la prima colazione, il noleggio gratuito delle bici e l’utilizzo della wi-fi e della piscina. Inoltre si ha sempre a disposizione acqua, the o caffè.

Ma la differenza la fanno i servizi a parte, ovvero la gita al mattina al mercato galleggiante e al mercato su terra, e la cena presso il suo Homestay.

Quello che abbiamo vissuto durante il suo tour mattutino è il cuore di quello che vi consigliamo di vedere e vivere anche voi a Can Tho.

COSA VEDERE A CAN THO-
IL NOSTRO PUNTO DI VISTA

In questo articolo non troverete la classica lista di cosa vedere a Can Tho. Troverete invece le nostre esperienze in questa incantevole località, esperienze che secondo noi descrivono in pieno l’anima di questo posto. 

Ovviamente le esperienze sono legate alle principali attrazioni del luogo, ma in più hanno un tocco di originalità che le ha rese così speciali.

Arrivate alla fine dell’articolo e capirete cosa intendiamo.

COSA VEDERE A CAN THO-
IL TOUR MATTUTINO

Iniziamo dal Floating Market

Come abbiamo specificato all’inizio, presso il nostro Homestay potevamo scegliere se fare la gita al Floating Market, gita che naturalmente abbiamo fatto, al costo di 15 $ a persona.

Ora vi raccontiamo l’esperienza.

Si parte alle 5 del mattino insieme a Tuan, con la piccola imbarcazione in legno ormeggiata proprio di fronte all’Homestay. Insieme a noi una coppia di ragazzi spagnoli e un ragazzo belga in viaggio da solo. Le altre 2 coppie di tedeschi che erano in struttura, avevano fatto la gita il giorno prima.

Navighiamo inizialmente nel canale più piccolino, per poi immetterci in uno più grande. Ammiriamo le abitazioni lungo i corsi d’acqua e i piccoli mercati su terraferma che incrociamo nel nostro percorso.

COSA VEDERE A CAN THO

UN FLOATING MARKET DIVERSO

Arriviamo al Floating Market di Cai Rang e la meraviglia pervade i nostri volti. Una cosa del genere non l’avevamo mai sperimentata, in nessuno dei nostri viaggi in giro per il mondo.

In realtà il Floating Market che ci troviamo di fronte è molto diverso da quello che ci aspettavamo. Noi ci immaginavamo piccole imbarcazioni che vendevano al dettaglio ai turisti o ai locals. Invece ci troviamo proprio nel mezzo di un Floating Market all’ingrosso.

Qui le imbarcazioni sono grandi e adornate con vasi e piante. In molte notiamo anche panni stesi e signore che lavano stoviglie nel fiume.

Tuan ci spiega che quelle barche sono le loro abitazioni. Loro vivono la loro vita sul fiume. Quelle barche sono il loro negozio e la loro casa. La cosa ci lascia senza parole.

Iniziamo ad aguzzare la vista per carpire ogni singolo particolare in quei pochi secondi in cui passiamo accanto alle barche.

COSA VEDERE A CAN THO

La vita al mercato galleggiante

Notiamo uomini indaffarati a spostare le loro merci dal magazzino all’interno della loro barca, a piccole imbarcazioni dove si trovano altri uomini pronti a ricevere la merce, che a volta notiamo essere imbustata, altre volte no.

Si passano ananas, zucche, banane e tanti altri tipi di verdura e frutta.

Notiamo donne indaffarate a lavare e stendere i loro abiti e uomini seduti immersi nei loro pensieri.

E poi ci sono le piccole barchette che si avvicinano ai turisti per vendere snack, bibite e altro.

COSA VEDERE A CAN THO
COSA VEDERE A CAN THO

IL LAND MARKET

Tuan ci aveva detto che dopo il Floating market ci saremmo recati al mercato su terra. Un mercato assolutamente local, dove non ci sarebbero stati turisti. Lì avremmo scelto proprio noi i prodotti che avremmo mangiato per cena, ovviamente cucinati dalle donne dell’Homestay.

E niente di quello che ci aveva preannunciato si è rivelato falso. Il Land Market si chiama anche lui Cai Rang.

Seguiamo Tuan, che con la sua bag di plastica rigida cammina diretto in mezzo alla folla del mercato, schivando pedoni e scooter con una naturalezza che fa capire che questa è per lui un’attività quotidiana.

Noi 5 facciamo fatica a seguirlo. Ad un certo punto si ferma e ci dice che dobbiamo scegliere le 5 verdure per la cena. Non conoscendole, decidiamo un pò così, a caso, ma curiosi di assaggiare cibi mai visti prima. Mi colpisce quando uno di noi sceglie un tipo di verdura e lui ci dice che quella non gli sembrava abbastanza fresca e che l’avremmo comprata più avanti. Questo mi ha fatto capire quanta cura ci mette in quello che fa.

COSA VEDERE A CAN THO
TUAN MENTRE SCEGLIE I POMODORI
TUAN MENTRE SCEGLIE LA VERDURA

Alla ricerca delle proteine per cena

Non avevamo mai visto un mercato come questo. Era vero che non c’erano turisti. Una parte era all’aperto e un’altra al chiuso. Si vendeva principalmente cibo. In alcuni punti ci voleva uno stomaco di ferro, perché molti degli animali erano ancora vivi. 

Abbiamo addirittura visto un pesce schizzare fuori dalla bacinella dove era immerso insieme ad altri pesci, e cercare una via di fuga tra le pozzanghere. In quel momento ho tifato per il pesce augurandogli di raggiungere il fiume.

Anche per le proteine, dovevamo sceglierne 5 tipi diversi tra carne e pesce.

Terminata la spesa torniamo sulla nostra barchetta pronti per dirigerci verso l’Homestay. Ma prima la colazione.

COSA VEDERE A CAN THO
TUAN CHE MOSTRA FIERO IL PESCE CHE HA SCELTO PER CENA
Uomo anziano del Land Market
COSA VEDERE A CAN THO
Signora al Mercato su Terra

Zuppa per colazione

Ritornando indietro, ripassiamo per il Floating Market e lì ci fermiamo. 

Una barchetta con su una coppia di anziani signori ci si avvicina. Tuan ci chiede come preferiamo la zuppa, dice qualcosa per noi incomprensibile alla signora e ad uno ad uno, ci iniziano a passare le ciotole fumanti.

Brodo, noodles e pork. Una colazione semplice ma deliziosa, in un luogo unico.

Davvero super soddisfatti, felici e a pancia piena, torniamo alla nostra Homestay.

LA BARCA DOVE PREPARANO LA NOSTRA COLAZIONE

COSA VEDERE A CAN THO-
Cacao farm

La strada verso la Farm

Visto che noi fermi non ci sappiamo proprio stare, prendiamo le biciclette che erano a disposizione degli ospiti e ci dirigiamo verso la Cacao Farm, di cui Tuan ci aveva parlato.

La strada per arrivare alla Farm sarebbe dovuta essere piuttosto breve, circa 2/3 km. Noi ne facciamo circa 8 di km! Fortunatamente il percorso è meraviglioso. Passati per stradine che costeggiano i vari canali, potendo così osservare da vicino la vita di coloro che abitano sul fiume.

La cosa che ci ha “sconvolti”, se così possiamo dire, è che vivono in abitazioni che definirei davvero spartane, senza addirittura acqua, ma quasi tutti hanno una mega tv dai 50 pollici in su. Questo contrasto e questa paradossale convinvenza tra vita “come una volta” e tecnologia, ha accompagnato tutto il nostro viaggio attraverso il Vietnam.

La visita alla Cacao Farm

Arrivati finalmente alla Cacao Farm, riusciamo a fare la visita praticamente da soli.

Il proprietario, un signore anziano che parla un buonissimo inglese, ci spiega per filo e per segno cosa avviene nella sua piccola azienda. Dalla raccolta del cacao al prodotto finale, facendoci toccare con mano le fave e facendoci assaggiare il cacao nelle diverse fasi.

Il Tour è veramente interessante. Alla fine ci fa assaggiare una tazza di cacao (a scelta tra freddo o caldo), accompagnata da un cioccolatino.

Il costo del biglietto è di 70.000 dong a persona (circa € 2,60), comprensivo di cioccolata finale e vari assaggi.

Noi ci siamo portati a casa anche un barattolo di cacao grezzo al 100%.

Fortunatamente la strada di ritorno all’Homestay è stata più breve, perché ci siamo resi conto che avremmo dovuto prendere un Ferry per attraversare il canale (mentre all’andata ce l’eravamo perso e avevamo dovuto fare un giro immenso).

cosa vedere a Can Tho

PAUSA PRANZO

Prima un Light Lunch e un pò di riposo

Arrivati in camera, giusto il tempo di rifocillarci un attimo e poi un light lunch (compreso nel prezzo di 10$ per i 2 pasti giornalieri presso l’Homestay) a base di riso con verdure, involtini vietnamiti e l’immancabile succo di mango.

Passiamo il pomeriggio tra un pò di relax in piscina e un’altro giretto dei dintorni in bicicletta.

L'INDIMENTICABILE CENA A CAN THO

Intorno alle 19.30 arriva un’altro dei momenti indimenticabili del nostro soggiorno a Can Tho, ovvero quello della cena presso il nostro Homestay, o meglio delle 2 cene.

Come ho accennato in uno dei paragrafi precedenti, durante i tour mattutini al mercato locale, gli ospiti sceglievano cosa mangiare a cena e Tuan acquistava i prodotti. Le signore dell’Homestay poi cucinavano il tutto con grande maestria.

Posso dire, senza ombra di dubbio, che i pasti che abbiamo gustato qui da Tuan, sono stati i pasti più squisiti di tutto il nostro lungo viaggio in Vietnam.

Alle 19.45 circa tutti gli ospiti si riunivano intorno alla lunga tavolata, pronti a condividere non solo degli ottimi piatti, ma sicuramente una delle esperienze più divertenti e particolari della loro vita.

TUAN CHE SPIEGA I PIATTI DELLA CENA
cosa vedere a Can Tho
LA TAVOLA IMBANDITA PER LA CENA

La tavola imbandita

Ogni coppia si trovava di fronte ben 11 piatti differenti, 5 di proteine, 5 di verdure e 1 piatto di riso bianco. E poi ad accompagnare il tutto un bicchiere di ottimo Mojito.

Ora… io non ricordo i nomi di ogni verdura o di ogni tipo di proteine che abbiamo mangiato nelle nostre 2 cene, ma sicuramente i piatti che hanno colpito di più il nostro palato sono stati un piatto a base di pesce di fiume (l’aspetto era simile quello di un trancio di salmone), l’anatra condita con una salsina deliziosa e del semplice pollo cucinato con delle spezie che lo hanno reso divino.

IL KARAOKE IN VIETNAM

A metà della cena, Tuan si presenta con una mega cassa e 2 microfoni e ci chiede se siamo pronti per il Karaoke.

Inizialmente siamo tutti molto reticenti e timidi. Quindi Tuan prende il microfono e rompe il ghiaccio con una bellissima canzone americana, che devo dire, interpreta divinamente.

Il microfono passa poi ai ragazzi spagnoli che se la cavano anche loro egregiamente. Ma il meglio arriva quando la coppia di ragazzi tedeschi inizia a cantare Bella Ciao! Da quel momento inizia il delirio. Il microfono passa da una persona all’altra tra risate e bicchierini di grappa fatta in casa.

Senza ombra di dubbio le 2 serate di karaoke a Can Tho sono state 2 serate indimenticabili.

cosa vedere a Can Tho
NOI E UNA COPPIA DI RAGAZZI ITALIANI MENTRE CANTIAMO "FELICITA'"

COSA VEDERE A CAN THO-
CONCLUSIONI

Siamo arrivati alla fine di questo articolo, che come vi sarete resi conto, non è il classico articolo con la lista di cose da vedere, ma è più un racconto di un’esperienza che ci è rimata nel cuore. Un’esperienza che però racchiude in sé il meglio di cosa vedere a Can Tho.

Perché molte volte la vera bellezza delle cose non si percepisce solo “dalle” cose, ma dalle persone che riescono a fare di quelle “cose”, un’esperienza unica.

E qui a Can Tho è stato Tuan a fare la differenza. E’ stato lui che con il grande amore per la sua Terra e per la sua famiglia, con la sua vera ospitalità e con il suo modo di farci sentire in famiglia, benché ci trovassimo tra persone viste lì per la prima volta, è riuscito a rendere i nostri 2 giorni a Can Tho unici e indimenticabili.

Speriamo che questa nostra esperienza vi abbia incuriosito e che possa avervi ispirato per il vostro viaggio in Vietnam.

Quindi Buon Viaggio e…alla prossima destinazione!

PS. Ci si vede in giro.

Scroll to Top