BASILICATA ON THE ROAD

BASILICATA ON THE ROAD

Siete curiosi di scoprire con noi quanta bellezza si cela in Basilicata? Vi porteremo alla scoperta di meraviglie della Natura, piccoli Borghi suggestivi e Città piene di fascino. Tutto questo in un viaggio on the road di 7 giorni.

BASILICATA ON THE ROAD - INTRO

Abbiamo affrontato questo on the road in Basilicata un pò all’avventura. Praticamente abbiamo deciso il viaggio di mercoledì, e il sabato successivo (3 giorni dopo) siamo partiti.

Avevamo 7 giorni liberi. Essendo agosto, era impensabile andare all’estero visti i prezzi dei voli alle stelle, quindi abbiamo fatto una ricerca in Italia. La Basilicata è stata la nostra scelta per 2 motivi:

  • non conoscevamo nulla di questa regione (avevamo visitato solo Matera)
  • eravamo incuriositi da alcuni video visti online che mostravano luoghi di una bellezza unica

Siamo quindi partiti da Roma in direzione Potenza.

BASILICATA- QUALCHE INFO

La Basilicata è una regione dell’Italia meridionale che conta solo l’8% del suo territorio pianeggiante, mentre il resto è montuoso e collinare.

 E’ bagnata da 2 mari, lo Ionio e il Tirreno. Conosciuta anche con l’antico nome di Lucania, è arricchita da un incredibile patrimonio artistico. Per non parlare degli spettacolari panorami naturali che spaziano dalle Dolomiti Lucane al Parco del Pollino.

Le 2 città principali sono Potenza (il Capoluogo) e Matera, la Città dei Sassi.

Nel nostro on the road le visiteremo entrambe.

LE 10 TAPPE DEL NOSTRO ON THE ROAD IN BASILICATA

Di seguito vi lasciamo il nostro itinerario di viaggio di 7 giorni:

  1. Cascate di Vallone del Tuorno e Bosco Luceto
  2. Savoia di Lucania
  3. Sant’Angelo le Fratte
  4. Picerno
  5. Potenza
  6. Parco Urbano dei Palmenti e Pietragalla
  7. Matera
  8. Calanchi
  9. Craco
  10. Stigliano
BASILICATA
LE 10 TAPPE SU GOOGLE MAPS

Cascate di Vallone del Tuorno e Bosco Luceto

Le Cascate di vallone del Tuorno distano circa 34 km da Potenza.

La bellezza del bosco in cui sono immerse queste cascate vi lascerà senza fiato. Se siete amanti della natura non potete perdervi questa passeggiata di 2/3 ore nel verde rigoglioso degli alberi del Bosco Luceto. Un percorso perfetto per l’estate, se volete sfuggire al caldo torrido e passare qualche ora al fresco lungo il fiume, o facendo un pic nic nelle aree attrezzate.

Potrete visitare sia la Cascata Grande che quella Piccola. Dalla Cascata Piccola potrete poi proseguire per un Sentiero per Esperti. Lì io mi sono fermata, mentre Paolo è riuscito ad attraversare un passaggio piccolissimo nella roccia.

BASILICATA ON THE ROAD
CASCATA GRANDE
BASILICATA ON THE ROAD
BASILICATA
Passaggio nella roccia
CASCATA PICCOLA
SENTIERO PER ESPERTI

Savoia di Lucania

A soli 3 km dalle Cascate si trova il piccolo borgo di Savoia di Lucania. Con i suoi poco più di mille abitanti, si affaccia sulla Valle del Melandro, conosciuta come la “Valle più dipinta d’Italia”. 

Ciò che infatti salta all’occhio, nel visitare le vie del borgo, sono gli innumerevoli Murales. Proprio all’ingresso del paese ve n’è uno raffigurante Savoia, che accoglie il turista con la scritta “Benvenuti a Savoia di Lucania”.

BASILICATA ON THE ROAD
BASILICATA ON THE ROAD
BASILICATA ON THE ROAD

Sant'Angelo le Fratte

Iniziamo col dire che abbiamo adorato questo piccolo paesino a circa 5 km da Savoia di Lucania.

Nella nostra regione, ovvero il Lazio, esiste un’altro Sant’Angelo, caratterizzato dalla stessa peculiarità di questo comune lucano, ovvero i Murales.

Nel comune della Tuscia però il comune denominatore di questi dipinti sono le Fiabe. Se vuoi dare un’occhiata leggi il nostro articolo Da Celleno a Sant’Angelo passando per Roccalvecce.

A Sant’Angelo Le Fratte i Murales raccontano invece la cultura, la tradizione e la storia del Paese.

Ma questo comune è noto anche per un percorso che passa per circa 100 cantine scavate nella roccia e che termina su un panorama mozzafiato sulla Valle del Melandro.

BASILICATA ON THE ROAD

Picerno

Picerno è un piccolo comune a soli 22 km da Potenza, conosciuto anche con il nome di “Leonessa della Lucania“.

Fondata intorno all’anno 1000 sulle rovine dell’antica Acerronia, fu inizialmente concepita come piccola fortezza normanna. Fu poi ceduta come feudo nel 1331 alla famiglia Sanseverino di Tricarico. Durante i moti per la Repubblica Partenopea del 1799, Picerno assunse un ruolo importante. I picernensi resistettero fino alla fine, contando circa 70 caduti, tra cui 19 donne. Per questo l’appellativo di “Leonessa della Lucania”.

Da vedere

  • le 2 Torri (di San Leonardo e Normanna)
  • la Chiesa Madre di San Nicola
  • la Cripta della Chiesa dell’Annunziata
BASILICATA ON THE ROAD
VIA PRINCIPALE
VISTA CITTA' E TORRE
CHIESA SAN NICOLA DI BARI

Potenza

BASILICATA ON THE ROAD

Potenza è il capoluogo della Basilicata. Situata a nord delle Dolomiti Lucane, si trova al centro della Valle del Basento. 

E’ conosciuta come “la città delle 100 scale”, per il suo sistema di scale antiche e moderne, che collega le varie parti della città. Essa infatti, con i suoi 819 mt di altitudine sul livello del mare, si sviluppa in verticale, con il centro storico situato sulla parte più elevate e gli altri quartieri ai piani inferiori.

Potenza vanta un patrimonio ricco di cultura e storia. Tale patrimonio è concentrato per lo più nel suo centro storico, soprattutto in Piazza Matteotti e in via Pretoria.

BASILICATA ON THE ROAD
BASILICATA ON THE ROAD

Parco urbano dei Palmenti e Pietragalla

Questo luogo davvero peculiare si trova a Pietragalla, a poco più di 20 km da Potenza. Pietragalla è un comune molto interessante, con un centro storico da visitare assolutamente. Vi troverete a passeggiare all’interno di un borgo con strade lastricate in pietra, vicoli caratteristici e scorci unici.

Ma il motivo principale che porta i turisti a Pietragalla è il Parco urbano dei Palmenti. Si tratta di un complesso di grotte, scavate in roccia arenarie dove fino agli anni sessanta avveniva la pigiatura delle uve e la fermentazione del mosto. Al loro interno sono ancora visibili gli ambienti nei quali si lavorava il vino, come le vasche per la pigiatura e per la fermentazione del mosto ricavate nella roccia.

L’uva veniva trasportata in queste grotte e pigiata a piedi nudi nella vasca più alta. Il mosto finiva poi nella vasca sottostante dove veniva lasciato a fermentare per 15-20 giorni. passato questo periodo veniva posto nei barili e portato nelle botti, chiamate Rutte, che si trovano a nord del paese. 

BASILICATA ON THE ROAD
BASILICATA ON THE ROAD
BASILICATA ON THE ROAD

Matera

BASILICATA ON THE ROAD-MATERA

Se non avete ancora visito Matera, sicuramente ne avrete sentito parlare.

Conosciuta anche come la “Città dei Sassi”, è un luogo ricco di storia e fascino. E’ stata location di numerosi film come La Passione di Mel Gibson e di Pierpaolo Pasolini, che hanno contribuito a renderla famosa in tutto il mondo.

L’area da visitare è il centro storico, diviso in 2 zone:

  • Il Sasso Barisano
  • Il Sasso Caveoso

Qui vi perderete tra i mille vicoli, le infinite scale, i meravigliosi scorci che ogni volta mostrano un lato diverso dei Sassi. E potrete visitare le caratteristiche Grotte e le tante Chiese Rupestri.

Insomma… di Matera c’è molto da dire e riassumerla in poche righe è impossibile. Se volete un’articolo molto più approfondito, allora cliccate qui, dove vi abbiamo lasciato riassunte tutte le principali cosa da vedere nella Città dei Sassi.

Basilicata
Basilicata-Matera
Basilicata
Basilicata
SASSI E VIRTU'-CAMERE
BASILICATA

Calanchi

Non avrei mai pensato di trovare in Basilicata un’area così spettacolare come quella dei Calanchi. Questa meraviglia della Natura può ricordare uno scenario che spazia da quello della Cappadocia a quello dei film western.

Noi abbiamo percorso un circuito di circa 5 km immerso proprio nei Calanchi (nei pressi della città bianca di Pisticci), chiamato Teatro dei Calanchi.

Quest’area presenta caratteristiche geologiche uniche nel suo genere. Qui è possibile osservare tutti gli stadi dell’evoluzione delle argille: dai Calanchi con creste sottili a Lama di coltello, che rappresentano uno stadio iniziale di erosione, alle forme tondeggianti, dette Biancane o Mammelle, forme erosive più mature.

BASILICATA ON THE ROAD

Craco

Craco, il “Paese sospeso nel Tempo”, è un luogo molto suggestivo. 

Arroccato su di un’alta cima, attira lo sguardo di colui che attraversa le strade della valle dei Calanchi. La sua storia viene segnata nel 1963, quando una violenta frana ne cambiò drasticamente le sorti. Dal 1963 al 1974 infatti, tutta la popolazione di Craco fu trasferita a valle, dove fu realizzato per loro un nuovo centro abitato.

Da quel momento il paese divenne un paese Fantasma.

Oggi i visitatori possono visitarne una parte (le altre aree non sono in sicurezza), grazie alle visite guidate che si tengono ogni ora. Il biglietto si può acquistare online ( se non volete rischiare di arrivare lì e non trovare posto). Vi chiederanno di indossare un caschetto di sicurezza.

Per ulteriori informazioni vi lascio qui sotto il pulsante.

BASILICATA
BASILICATA

Stigliano

BASILICATA

Stigliano è il paese più a nord della Valle dei Calanchi, a 909 mt sul livello del mare.

Ha un centro storico molto piacevole per il turista, soprattutto grazie ai segnali che guidano il viaggiatore attraverso gli edifici e i punti più salienti del luogo. Ogni punto d’interesse, a sua volta, ha un cartello che ne spiega la storia.

Noi siamo stati super fortunati perché siamo arrivati qualche giorno dopo il loro Carnevale Estivo e quindi tutto il centro storico era ancora adornato con numerose creazioni in cartapesta rappresentanti tutti i personaggi del Circo. Alcuni erano davvero giganti.

Per non parlare poi del panorama mozzafiato che potrete ammirare dalla piazza del paese. Lo sguardo si perde nella meravigliosa vallata, suscitando un profondo senso di pace.

Da non perdere:

  • Parco della Mandarra
  • Chiesa di Sant’Antonio da Padova
  • Chiesa Madre Santa Maria Assunta
BASILICATA
BASILICATA

BASILICATA ON THE ROAD - CONCLUSIONI

Termina qui il nostro on the road in Basilicata. Un viaggio breve, ma intenso, che ci ha fatto innamorare di questa terra ancora troppo poco conosciuta. I luoghi che abbiamo visitato ci hanno rapito il cuore. Non solo per la loro bellezza e per la loro unicità, ma anche per la cordialità degli abitanti di questa regione. Abbiamo sempre incontrato persone gentili e sorridenti, che ci hanno dato consigli e hanno contribuito a rendere questa esperienza in terra lucana indimenticabile.

Vi possiamo quindi già preannunciare che a questo on the road ne seguirà sicuramente un secondo. Ci siamo infatti appuntati tanti altri luoghi che non vediamo l’ora di visitare. 

Lascia un commento

Come sempre ti ringraziamo di essere arrivato fin qui. Se hai osservazioni, domande o semplicemente se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento poco più giù. Saremo felicissimi di risponderti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top